Il progetto Life+ TROTA ha come obiettivo la conservazione delle popolazioni esistenti di trota mediterranea (Salmo macrostigma), l'unica trota originaria dell'Italia centro-meridionale, in alcuni importanti bacini idrografici dell’Appennino centrale (Metauro, Cesano, Esino, Potenza, Chienti, Tevere e Tenna). Analisi ambientali, campionamenti ittici, attività di sensibilizzazione, reintroduzione e ripopolamento con trote autoctone: sono solo alcune delle attività di progetto che mirano a “mettere in sicurezza” le ultime popolazioni di Salmo macrostigma e a favorirne la diffusione nei corsi d’acqua appenninici dove è stata progressivamente soppiantata da trote appartenenti alla specie atlantica (Salmo trutta) immesse a scopo di ripopolamento.

News

18 gennaio 2016

Grazie alla volontà del circolo Enalcaccia pesca e tiro Vallepietra e della città metropolitana di Roma Capitale nasce il progetto dell’incubatoio ittico di valle a scopi di ricerca, conservazione e per la riproduzione della trota autoctona.
Infatti, uno studio genetico svolto in collaborazione con l’Università Politecnica delle Marche e l’Università di Perugia, partner del progetto Life+ Trota, ha evidenziato la presenza della trota mediterranea pura nel Fiume Simbrivio.

20 Settembre 2015

Sono arrivati fino in Portogallo i risultati del progetto Life Trota, presentato a Porto nell'ambito del XV European Congress of Ichthyology (Porto, 7-11 settembre 2015). Attualmente, infatti, è stata completata la caratterizzazione genetica e demografica delle popolazioni di trota ed è stato possibile mostrare i risultati della quantificazione delle popolazioni di trote nei vari bacini esaminati. Soprattutto è stato possibile rilevare la presenza di tre stock genetici distinti di trota appenninica nativa, rispettivamente nel Nera, nel Tenna e nei bacini del Chienti, Potenza, Metauro.

Life Trota newsletter

Stay informed on our latest news!